ELIU- PRONNON

 
eliospronnoimap 

Il comune di Eliu- Pronnon occupa la parte meridionale- occidentale di questa isola meravigliosa e verde . Cefalonia è l’ isola di contrasti e di una bellezza imparagonabile che attira ogni visitatore.


La riviera di Cefalonia varia da golfi piccoli o grandi con baie ben protette dai venti, ideali per nuotare e per pescare, a quelli con rocce aguzze e a picco che incontrano l’ acqua celeste dell’ Ionio.

 

ainos1

Presentazione
Una curiosita’ di Cefalonia è l’ unica varieta’ dell’ abate nero “ l’ abate di Cefalonia” che cresce solo sulla montagna piu’ alta dell’ isola (Enos).

Dal parco nazionale di Enos , uno può’ ammirare sia il panorama stupendo degli alberi verdi scuri, sia gli uccelli predatori e i cavalli selvatici che vivono in montagna vicino al villaggio Arghinia che fa parte del nostro comune.


Ci sono testimonianze della presenza umana a Cefalonia gia’ dall’ epoca paleolitica (forse dal 40.000AC)
 

Negli anni antichi , l’ isola fu divisa in quattro laclita’ autonome Sami, Crani, Pronnus, Palli, che costituivano la “Cefaliniachi Tetrapolis” (le quattro citta’ di Cefalonia). Il regime fu democratico, queste quattro citta’ sostennero i greci dutante le guerre persiane, furono alleati con le potenze piu’ note dell’ epoca e la loro marina fu sempre pronta a combattere. Gli abitanti di Pronni occupavano la parte meridionale dell’ isola e secondo lo storico Polivio, Poros fu il loro porto.

Il comune di Eliu- Pronnon ha una ricca tradizione culturale e organizza diversi spettacoli musicali, teatrali, artistici. L’ iniziativa e la responsabilita’ è del comune mirando anche alla partecipazione attiva degli abitanti. D’ estate, vengono organizzate monifestazioni locali. Diversi balli locali sono il “Balos” , il” Divaraticos” e i “Cantrilies”.

Coloro che amano gli sport possono fare trekking, attraversando vari sentieri e località’ . In piu’ gli amanti degli sport possono godersi della navigazione a vela e delle immersioni subacquee . Le spiagge Aragia, Santa Barbara, e Scala quest’ anno ma anche in passato , sono premiate con la bandiera blu dell’ Europa. Questo paese e ben noto sia per le strutture alberghiere e le aziende aggiornate che per l’ ospitalita’ degli abitanti che trasformano le vacanze in un’ esperienza indimenticabile.
 

Storia

tzanatatomb

Notevoli testimonianze storiche e archeologiche documentano la presenza dei villaggi in tutto il territorio che oggi copre il comune di Eliu-Ponnon.

Di recente sono riportati alla luce i resti di una cinta muraria preistorica presso Arginion , strumenti e utensili da cucina preistorici nella grotta di Drachena a Poros, strumenti a Scala, le tombe dei Mavraton e infine la tomba reale con dei reperti dorati che attestano la presenza di una località’ munita di una cinta muraria conosciuta come “Paleocastron”.
 

Tutto risale al 7.000 AC (era paleolitica) e al 10 secolo AC ultima era micenica.
I resti del tempio di Nettuno che risale al 6° secolo, a San Giorgio vicino a Scala , costituiscono la prova del alto livello culturale che esisteva nella regione durante l’ era arcaica. Nei tempi classici la città di Pronni cosisteva in Paleocastro , cioe’ il centro amministrativo protetto dalle fortezze a Arginia, Pirghi e Pirovuni sopra Poros.

In antichità Pronni fu l’ alleato degli Atenesi alla Seconda Alleanza Atenese, percio’ il suo nome è incluso nella lista con gli alleati, scritta in una colonna. I prossimi anni invece diventò alleato di Cartagine contro i Romani fino a arrendersi. In uno scavo archeologico a Scala la villa romana che risale al 3° secolo AC, i cui pavimenti con mosaici sono di una bellezza e di un interesse particolare, documenta la presenza romana in questa località.

Durante il periodo bisantino la località fu sviluppata culturalmente come si vede dall’ archivio del vescovata e dalle evidenze trovate nei conventi e nelle chiese bizantine. Il convento della Vergine Maria a Atrossis è uno dei piu’ vecchi monasteri bisantini dell’ isola con un torre fortificato di massima importanza storica che risale al 15° secolo. Ci sono molti documenti di nobili a Scala e a Elios dal dominio dei Francesi (12° - 15° secolo) invece il periodo del dominio dei Veneti fu caraterizzato dal gran arrivo di soldati da altre parti della Grecia. Loro erano gli ascendenti di numerose famiglie che oggi vivono in questa parte.

I cambiamenti costanti di sovrani dopo il dominio veneto dell’ isola , i combiamenti abbondanti nel corso dell’ occupazione dell’ isola dai francesi, l’ alleanza tra la Russia e la Turchia, lo Stato di Eptanisos, il dominio inglese ( fu sotto il dominio inglese dal 1817 fino all’ unità delle isole ionie con la Grecia) avevano un impatto notevole sulle vite degli abitanti che resistevano con molto coraggio durante questi periodi.

I gruppi della resistenza furono attivi dall’ inizio del dominio veneto e continuò anche dopo altre occupazioni notevoli come quella a Scala e nei suoi pressi nel 1849 contro il protectorato inglese. Le battaglie e il sangue versato portarono all’ unione delle isole con il territorio principale della Grecia.

Spiagge

skalabeach


Verso il sud del comune incontriamo una delle piu’ belle spiagge di Cefalonia, “Scala” con 3km di sabbia dorata e di ciottoli colorati, una spiaggia immersa nei pini e nella vegetazione eccezionale che copre tutta la terra.

Giustamente si dice che sia la piu’ bella meta turistica dell’ isola.

 

katelios

Arrivando alla riviera del sud-est incontriamo la spiaggia Potamàchia e subito dopo la spiaggia infinita di Caminia di sabbia dorata e acque poco profonde e pulitissime che le tartarughe caretta-caretta scelgono per far nascere le loro uova.

Questo itinerario ci porta alla bella spiaggia di Catelios, ove ci sono alcune taverne pittoresche. Poco oltre, ci sono due spiagge esotiche Coroni e Lèfca con acque trasparenti e bellissimi colori.
Proseguendo l’ ovest arriviamo alla località’ di Pronni le cui coste ci sorprendono.

La strada che lega Scala a Poro (un villaggio pittoresco al sud-ovest di Cefalonia con un importantissino porto) passa un po’ sopra il mare offrendo una vista panoramica di golfetti e di baie ciottolose.
Caco Lagàdi è forse il golfetto piu’ belllo tra i golfetti infinite della zona ed è raggiungibile grazie a un sentiero. Nella zona di Limeria la strada passa proprio vicino al mare e il turista può’ scoprire tantissime spiagge eccezionali. A Poros c’ è una spiaggia pulitissima che finisce all’ area di Rghia.
 

poros

Da Poro a Sami il percorso svela spiagge uniche come Macrà Pètra, Cuciùpia, Spilìcia,con una decina di golfetti.

Siccome questa zona è accessibile solo in barca , è un paradiso per coloro che preferiscono il verde e il mare pulitissimo alle spiagge affollate.
In diverse grotte tra Scala e Poro e lungo le coste si riproducono e vivono le foche monachus-monachus che purtroppo sono una specie in rischio.
Le spiagge di Scala, Catelios, Poros sono premiate con la “Bandiera Blu” dell’ Europa Unita per le loro attrezzature e per l’ acqua pulita.
 

Arginia
Qui incontriamo le enorme pietre calcaree di una cinta muraria demolita che risale agli anni prima del periodo classico e forse era di una larghezza e lunghezza unica. È recentemente eipoetato alla luce dall’ arccheologo Andrea Sotiriu.

Paleocastro
Fortezza sopra il villaggio San Giorgio e Curnelos ove ci sono i resti di una seconda cinta muraria che racchiude la collina “ Dacori”. Ovviamente queste costruzioni erano edificate negli anni classici quando la citta’ di Pronni era nel pieno del suo sviluppo. In diverse parti tra le rovine della roccaforte e della cinta muraria si incontrano grandi pietre. In piu’ in questa zona vasta si conservano i resti di alcune cisterne probabilmente risalenti al medioevo, e una costruzione di pietra che sembra un altare. Questa era la citta’ principale della “Citta’ “ di Pronni.

Il muro di Rienann.
Si trova al posto Lithari al sud della fortezza della collina Dacori. Qui ci sono le rovine di una torre quadrata facilmente raggiungibile dalla strada che conduce al fontanile della località’ Pastra dove esiste una cava di sabbia.

Castello Pirovuni
Secondo lo studioso Parts, questo castello residenziale era il capoluogo di Pronni, ma gli studiosi odierni non sono d’ accordo. I resti della cinta muraria e della Porta di tutta la fortezza era di un interesse particolare. La sua posizione era importante perchè impediva chi voleva penetrare nell’ area dalla spiaggia di Poros. Il percorso meridiolnale verso il castello definito “Dipolia” testimonia il rapporto stretto con l’ antichita’.

La Torre fortificata del convento Atru
Un edificio medioevale, da restaurare e costruito a difesa dei monaci dagli invasori, che oggi è ben conservata nonostante gli interventi operati

Conventi
Il convento di Atru
È l’ unico monastero attivo datato intorno agli anni bisantini. Nel documento del 1264, ci sono numerose informazioni du di esso e in piu’ il docente Pentogalos ha pubblicato di recente un libro relativo alla storia del convento.

Il convento di Pighi
Un convento importante fino al secolo scorso, datato agli anni dei Veneti che era devastato a causa del terremoto nel 1953. oggi è conservata solo una chiesetta , la cui condizione è abbastanza buona e le rovine delle celle del convento.
Immediatamente sotto Paleocastro, a sinistra della strada che porta a Asprogheraca, si conservano le rovine della chiesa e delle sue celle. Il convento fu attivo solo durante il secolo in cui fu costruito (16° secolo) ed era in buona condizione fino alla scossa del 1953. Ci sono molte rovine

Il convento di Scala
Fu costruito negli anni dell’ occupazione dei Veneti e di periodo in periodo apparteneva al convento di Pighi o di Sission. Fino alla Seconda Guerra mondiale era attivo. La chiesa è restaurata, delle antiche costruzioni invece restano solo alcuni tratti.

Il convento di Santi Anarghiri-Pastra
Ci sono tante testimonianze della presenza di questo convento , posto proprio per la strada che conduce alla località’ Eronus e Aracli. Si dice che una monaca fosse al convento fino a tardi.

Siti archeologici
Grotta preistorica di Drachena a Poros in cui l’ uomo si presento’ 5000 anni fa. I vari reperti risalenti agli anni classici documentano che era usato per alloggiare e per adorare le divinita’.

La tomba cupolare a Zanata datata all’ era micenica.
Secondo l’ archeologo L. Colona fu usato dal 1350 AC al 1000 AC e si tratta della tomba piu’ importante del comune di Elios- Pronnos. I reperti d’ oro sono testimonianze del fatto che qui erano seppelite persone potenti e ricche.

La tomba cupolare a Mavrata trovata dal noto archeologo Marinato purtroppo non è accessibile ai visitatori.

Il tempio di Nettuno a Scala. Un capitello conservato ci fa capire che il tempio situato alla località’ di San Giorgio, risale al 6° secolo AC. Presso una chiesetta e una spiaggia si conservano sia le colonne del tempio che i frammenti di alcuni vasi

romanvillaskala

Villa Romana. Al sud del villaggio Scala si trova una villa degli anni Romani, i cui pavimenti sono coperti di magnifici mosaici.
 

Santa Barbara Cateliu. Gli scavi archeologici non sono ancora conclusi ma ci sono alcune prime indicazioni risalenti agli anni classici.

Informazioni

 

Polizia: 26710 22200
Vigili del fuoco: 199, 191
Polizia turistica: 26710 22815
Ospedale: 26710 24641

Capitanerie
Argostoli: 26710-22224
Lixuri: 26710-94100
Sami: 26740-22031
Poros: 26740-72460
Fiscardo: 26740-41400
Patrasso: 2610-341002 - 2610 341024
Chillini: 26230-92211
Itaca: 26740-32909
Astacos: 26460-41052

 


 

Come raggiungerci

transportmap

In corriera
Partenze quotidiane da Atene ( via Patrasso o Chillini ) a Argostoli (via Sami, Poros o Argostoli) e a Lixuri.
Tel. KTEL(la corriera )Atene 210-5150785
KTEL Argostoli 26710-22276
Traghetto Chillini- Lixuri (STRINZIS LINES) 2 ore e 30 min quotidianamente
Per gli itinerari visitate il sito www.ktel.org

In aereo
Ogni giorno voli dall’ aeroporto di Cefalonia. Durata 45 min da Atene
Informazioni: aeroporto di Cefalonia 26710-41511
Olympic Airlines 26710-28881
Aeroporto Internazionale di Atene: www.aia.gr
Olympic Airlines: www.olympicairlines.com

In traghetto
Da Patrasso – Sami (2 ore e 30 min.)
Informazioni: Porto di Patrasso, tel.: 2610 – 341002, 2610 – 324817,
Port Authority of Sami, tel.: 26740 – 22031
Da Chillini – Poros (1 ora and 30 min.)
Informazioni: Porto di Chillini, tel.:. : 26230 – 92211,
Porto di Poros, tel.: 26740 - 72460
Da Astacos – Sami
Informazioni: Porto di Astacos, tel: 26460 – 41052,
Porto di Sami, tel.: 26740 - 22031,
Da Shinari Zakynthos – Pessada Kefalonia (1 ora)
Informazioni: Porto di Argostoli, tel.: 26710 – 22224

Linee marine
Ionian Ferries:
26710 27621 – 26740 72250 (Poros)
26710 92503 (Lixuri)
210 3249997 (Atene)

Stritzis Ferries:
26710 25151 – 26740 72284 (Poros)
26710 93142 (Lixuri)
210 4225000 (Atene)
2610 240.000 (Patrasso)
back 

  © Copyright EEKI  

Created by Omega technologies - Τεχνική Πληροφορική